Torna all'articolo

Maglietta arancio con righe


Dettaglio dello sprone sul tavolo con fiori

C'è ancora tempo per le maglie in cotone a maniche corte... Questa è fatta con un filato fantasia color tagete, un punto traforato, e delle righe lucide a contrasto.

Intro

Questa maglia è semplicissima, dritta, fanno tutto filato e colore... E' stata realizzata da mia mamma, che mi lascia questi appunti.

Ferri

n. 4 (e uncinetto n. 3 per la rifinitura dello scollo e delle manichine)

Occorrente

Ca 300 gr di filato fantasia per ferri 4; questo arancio con filini bianchi (ca 250 gr) è rimasto in un cassetto per anni... Nel corso della lavorazione ho visto che non bastava, e così ecco che torna buono un gomitolo bianco anche lui rimasto per anni spaiato nel cassetto.

Misure

Per taglia grande ma non troppo, tipo L (con maglia finita, distesa sul tavolo): larghezza 48 cm, altezza 49 cm; scalfo manica 19 cm; ampiezza scollo 22 cm; altezza scollo ca 8 cm; bordo scollo ca 2 cm. Ovviamente con il punto traforato un po' in rilievo poi la maglietta è anche abbastanza elastica e si allarga un po'.

Punto

Un traforato molto simmetrico a piacere, qui è usato un punto tratto da un libro (punto palma, Collezione Punti edizione Il Castello), che si lavora su un multiplo di 15 maglie + 1. Campione: 10 x 10 cm a punto traforato (non stirato): una ventina di maglie in larghezza per una ventina di righe.

Forma

La maglietta sul tavolo
Le righe chiare sono distribuite a piacere sulla parte alta della maglia davanti e dietro; ho aggiunto meno di un gomitolo bianco perché l'arancio non bastava...

Semplicissima, in due pezzi: la maglia è dritta, con le manichine lavorate insieme al davanti e al dietro. Lo scollo è squadrato e rifinito con un paio di giri a uncinetto.

Procedura

Inizio dal dietro; avvio un multiplo della base per il punto scelto e se devo aggiungere maglie in più lo faccio ai lati e le lavoro a maglia rasata. Nel mio caso avvio 98 maglie (cioè 6 volte il motivo traforato, più 4 maglie su entrambi i lati) e lavoro nel punto desiderato fino all'altezza dello scalfo manica (per me a 34 cm, per una maglia abbastanza corta).

Manichine

A questo punto, proseguendo sempre la lavorazione a trafori, per fare le manichine aumento ai lati 2 maglie ogni 2 ferri per 4 volte (alla fine in totale avrò 114 maglie sul ferro). Per comodità, sulle maglie aumentate per la manichina lavoro a maglia rasata invece che a trafori; inoltre lavoro a coste 1/1 (1 diritto, 1 rovescio alternati) le 4 maglie della manichina sul bordo esterno. Poi, arrivata all'altezza giusta per la manica (per me 19 cm) intreccio tutte le maglie del dietro.

Davanti

Il davanti è come il dietro, con l'eccezione dello scollo: arrivata all'altezza desiderata per lo scollo (nel mio caso ca 40 cm) intreccio in una sola volta le maglie corrispondenti ai 4 motivi traforati centrali (in modo da avere interi 2 motivi per lato, corrispondenti alle spalle). Procedo separatamente sulle due spalle e intreccio alla stessa altezza del dietro.

Così lo scollo è squadrato e abbastanza ampio, e viene arrotondato e ridotto poi con il bordo a uncinetto. Per una versione ancora più semplice basta intrecciare più tardi a pochi centimetri dalla fine per avere uno scollo a barchetta, che non necessita di rifiniture (oppure solo di un semplice giro di rifinitura). Naturalmente lo scollo si può fare più stretto; così è comodo perché si mantiene intera la lavorazione a motivi traforati delle spalle.

Rifiniture

Cucio insieme le spalle e i lati della maglia, fisso i fili e poi con l'uncinetto rifinisco con un giro a punto gambero le manichine, poi rifinisco lo scollo in modo da dargli una forma un pochino arrotondata: un primo giro a maglia bassa e un secondo a mezza maglia alta, distribuendo a occhio delle diminuzioni (ho ridotto quasi di un terzo il numero delle maglie, cercando ovviamente di fare uguali il lato destro e sinistro), soprattutto in corrispondenza degli angoli ma anche a distanza regolare sui lati dritti davanti e dietro per ridurre l'ampiezza dello scollo.

Per avere nel bordo scollo delle diminuzioni a uncinetto belle compatte: 1 gettato, entrare nella maglia di base e estrarre una maglia tenendola sull'uncinetto; puntare nella maglia di base successiva, estrarre una maglia tenendo anche questa sull'uncinetto, un altro gettato; poi chiudo tutto insieme.


Note

Manichine

Col senno di poi, forse mia mamma lavorerebbe le maniche tutte a coste 1/1. A me invece piacciono così, a maglia rasata.

Altre righe...

Cardigan estivo a righe zigzag