Maglia relax bianca e blu

L'uncinetto è perfetto per quando ho voglia di fare una maglia pigra che sale in tondo fino agli scalfi, senza fare troppi calcoli. Il filato effetto jacquard ci mette del suo, colorando le righe di panna e di blu sfumato...

Uncinetto

2.5

Occorrente

Ca 400 gr (la maglia finita per taglia grande pesa 409 gr) di un filato morbido abbastanza sottile per l'uncinetto scelto (questo è in bamboo, però potrei usare anche un cotone per tricot non troppo ritorto); per avere l'effetto rigato ne ho scelto uno stampato (la distribuzione dei colori varia secondo il numero di maglie lavorate).

Forma

La maglia intera distesa sul piano

La maglia è semplicemente un cilindro con lo scollo a V e le maniche corte; la prima parte (dal fondo fino agli scalfi) è lavorata in tondo; la seconda parte è divisa tra davanti e dietro. Gli scalfi manica sono metà a raglan e metà dritti (ma è più semplice se si fanno dritti), e le maniche sono lavorate girando intorno agli scalfi.

Punti e campione

Maglia alta (e catenella per l'avvio, mezza maglia alta per il primo giro). Diminuzioni (per calare di una maglia): lavoro una maglia alta (o una mezza maglia alta) senza chiuderla; stessa cosa nella maglia di base successiva. Poi chiudo le due maglie insieme. Campione: cm 10 x 10 = 22 maglie x 19 righe (maglia alta e uncinetto n.2,5)

Lavorazione circolare

La prima parte della maglia e le maniche sono lavorate in tondo a spirale oppure a cerchi concentrici. Il primo modo - che ho scelto - è più spiccio anche se può esservi un effetto un pochino sbieco: lavoro semplicemente una maglia dopo l'altra, ed eseguo i primi punti in altezza crescente, cioè una o due maglie basse - una o due mezze maglie alte - maglia alta (e viceversa per la chiusura) in modo da non avere gradini (è consigliabile contrassegnare il punto d'inizio con una spillina o un filo colorato). Nel secondo modo chiudo ogni giro con una maglia bassissima e comincio il nuovo con 3 catenelle al posto della prima maglia alta; così la forma è più stabile però la lavorazione è più lenta e si vede dove iniziano i cerchi.

Misura base

La misura principale per la maglia è quella della larghezza, e posso vedere le altre misure (lunghezza, altezza scalfi, spalle, scollo) man mano che procedo; quindi preparo un campione di circa 10 x 10 cm lavorato a maglia alta con il filato scelto e con l'uncinetto n. 2.5, poi decido la larghezza massima della maglia e calcolo in proporzione a quanti punti corrisponde tutta la circonferenza davanti + dietro. Per il mio campione, e dato che vorrei una maglia morbida per taglia tipo xl, devo avere 110 x 2 (= 220) punti tra davanti e dietro (ca 50 cm x 2). L'altra misura da prendere è quella dello scalfo, dato che devo sottrarla all'altezza totale della maglia.

Procedura

(Tra parentesi le misure per la mia maglia, dettaglio in nota)
Avvio, chiudo la catenella a cerchio e lavoro il primo giro a mezza maglia alta e poi proseguo a maglia alta in tondo fino all'inizio degli scalfi controllando ogni tanto che la larghezza sia effettivamente quella giusta (sennò devo disfare tutto...).Arrivata all'altezza degli scalfi (per me 76 righe, 41 cm), interrompo la lavorazione circolare, divido le maglie in due parti e proseguo solo sulla metà del dietro fino a raggiungere l'altezza totale prevista per il mio scalfo manica (una quarantina di righe, circa 20 cm), calando ai lati (per gli scalfi) per 30 righe una maglia ogni due righe, e poi procedendo diritta fino alla spalla per le ultime 10 righe (per un'alternativa più semplice, se non mi va di stare a fare calcoli, faccio gli scalfi dritti).

Scollo davanti

Dettaglio scollo e spalle della maglia appesa

Riprendo la lavorazione sul davanti: lo divido in due metà che lavoro separatamente a maglia alta, calando una maglia ogni due righe verso il centro per sagomare lo scollo a V, fino all'altezza delle spalle. Contemporaneamente lavoro gli scalfi come dietro. Dato che il filato è stampato con diverse tinte, per le due metà del davanti metto in pari i gomitoli facendoli iniziare con lo stesso tratto di colore così da avere un effetto più omogeneo (lo stesso posso fare per le maniche).

Manichine

La parte superiore del davanti e della manica

Cucio le spalle di davanti e dietro, e poi lavoro in tondo le maniche intorno gli scalfi (una maglia alta in ogni riga dello scalfo) per 25 giri o per l'altezza desiderata; per dare un po' di forma e stringere la manica, calo una maglia nel lato inferiore (sia sul davanti che sul dietro) per due o tre volte, o per il numero di volte necessario (mi regolo ad occhio). Fisso i fili ed ho finito.

Primo giro delle maniche

Come anticipato la cosa più semplice sarebbe fare la manica dritta, senza calare sugli scalfi di davanti e dietro; se questi sono larghi, anche le spalle saranno larghe e scenderanno ai lati, il che mi piace molto soprattutto con le misure oversize e le maglie morbide, ma qui la lavorazione è abbastanza compatta e perciò ho preferito ridurre il numero di punti sulle spalle. Data la forma vagamente triangolare che ho dato agli scalfi, riprendendoli per fare la manica si può formare un leggero effetto

Note

(Quasi) senza cuciture

Le uniche cuciture sono quelle delle spalle... Il resto è lavorato in un pezzo o riprendendo le maglie con l'uncinetto.

Misure

Taglia grande (tipo xl), ma è facile personalizzare le misure fissando la propria larghezza di davanti e dietro e l'altezza dello scalfo: lunghezza 63 cm, larghezza (sul fondo): 52 cm, larghezza (all'inizio scollo) 50 cm ca, scalfo 21 cm; larghezza manica-manica 63 cm; inclinazione dello scalfo 4,5 cm; spalla 7,5 cm; lunghezza manica (misurata dalla spalla) 13,5 cm; larghezza manica sul bordo 16 cm; altezza scollo 21 cm; larghezza scollo 20 cm.

Avvio più morbido

Poiché di solito la catenella d'avvio mi resta abbastanza più stretta del resto del lavoro, avvio quasi un terzo di maglie in più, le chiudo ad anello con una maglia bassissima nella prima catenella, e poi inizio la lavorazione circolare con un giro a mezza maglia alta. Subito in questo primo giro tolgo le maglie in più, diminuendo circa una maglia su tre, o comunque a distanze regolari.

Tante righe in cerchio

Ho scelto la lavorazione circolare perché volevo ottenere delle righe continue su davanti e dietro con il filato stampato, e trovo più comoda la lavorazione circolare con l'uncinetto piuttosto che con i ferri circolari... Ma forse è solo questione di abitudine :)