Maglione con scaldacollo-collo alto

La lavorazione a righe è un buon modo per utilizzare qualche gomitolo spaiato; e con i ferri grossi (nr. 10) si possono lavorare insieme anche spessori diversi mettendoli doppi o tripli.


martedì 05 febbraio 2019 in Maglia    


Ferri

10

Occorrente

La maglia con lo scaldacollo sul manichino
Lo scollo quadrato della maglia è abbastanza ampio (20 cm); lo scaldacollo realizzato con 2 gomitoli della stessa lana sostituisce il collo alto.

Per questa maglia è andata così: avevo 500 gr di un un vecchio filato ricciolino tipo bouclé di un bel color bronzo, per ferri 8-10 (misto lana, non ho sottomano la lunghezza), ma non bastava per un maglione. Perciò ho integrato con ca 200 gr di filato marrone scuro (misto lana, alpaca e acrilico, 50 gr ca 125 mt), avanzato da un precedente progetto (Cappottino o maxi-cardigan tricot). Il filato marrone scuro è molto più sottile dell'altro (per ferri 4 - 4.5), e quindi lo lavoro doppio e a grana di riso per dargli un po' più di volume. Alla fine sono avanzati comunque 2 gomitoli interi del filato più grosso, che ho usato per lo scaldacollo. La maglia finita (senza lo scaldacollo) pesa 560 gr.

Misure

Per una taglia tipo xl e con il capo in piano (poiché la maglia è lavorata abbastanza morbida indossata tenderà ad allargarsi). Larghezza 55 cm, altezza 62 cm, lunghezza manica (con il polso
risvoltato) 49 cm, larghezza polso 11 cm, scalfo 22 cm, larghezza scollo 21 cm, altezza scollo 7 cm.

Campione

Sul filato a grana di riso: 10 x 10 cm = 17 ferri e 10 maglie. La lavorazione con i ferri 10 è morbida; il risultato è piacevole anche se le parti in bouclé restano leggermente più spesse delle altre.

Punto

Alterno righe in filato bouclé a maglia rasata e righe in filato marrone scuro doppio a grana di riso. L'altezza di una riga in filato bouclé corrisponde ad un gomitolo (18 ferri, ovviamente per la larghezza che ho scelto), invece per il marrone scuro sono andata ad occhio (una fascia marrone = 14 ferri).

Davanti

Parto dal davanti e con il marrone scuro avvio 48 maglie. Lavoro un bordo a grana di riso per 8 ferri e nel 1° ferro lavoro insieme le due maglie di margine (su entrambi i lati). Poi lavoro a fasce bicolori (maglia rasata col bouclé e grana di riso col marrone scuro): 18 ferri col bouclé, 14 col marrone scuro, 18 ferri col bouclé, 14 ferri col marrone scuro. Poi lavoro ancora un ferro col bouclé e inizio lo scollo davanti.

Scollo

I pezzi della maglia sul tavolo
Il davanti ed il dietro sono lavorati di fila; lo scollo quadrato è molto facile da fare, basta avere un po' di pazienza per la lavorazione bicolore (il bordo dello scollo marrone scuro). Per semplificare basta fare il bordo dello scollo nello stesso colore del resto.

Per il bordo scollo inferiore, lavoro per 3 ferri: 11 maglie a rasata bouclé, 24 maglie (quelle centrali) a grana di riso con il marrone scuro, e le altre 11 maglie di nuovo a rasata bouclé. Poi intreccio le 18 maglie centrali, e proseguo separatamente sulle due parti a maglia rasata bouclé con un bordo di 3 maglie a grana di riso marrone scuro sullo scollo. Al 12° ferro dall'inizio scollo con il filo marrone scuro riavvio sul dietro le 18 maglie intrecciate per lo scollo.

Dietro

Continuo la lavorazione in un solo pezzo. Per il retro scollo (2 ferri) lavoro ancora 11 maglie a rasata bouclé, 24 maglie (quelle centrali) a grana di riso con il marrone scuro, e le altre 11 maglie di nuovo a rasata bouclé, poi proseguo con le righe colorate come sul davanti. Termino con un bordo di 8 ferri a grana di riso marrone scuro.

Manica

La manica ha il polso risvoltato (per accorciarla basta non lavorare l'ultima fascia marrone scuro). Ho aumentato ai lati una maglia ogni 7 ferri (a partire dal 7°) per un'altezza totale di 72 ferri. Col senno di poi, salterei qualche aumento nelle righe in bouclé (in particolare nella seconda) perché sono già un po' più grosse delle altre e la manica così risulta un po' abbondante sopra il gomito.

La manica da cucire, appoggiata sul tavolo
La manica è super-facile, con lo scalfo dritto. La fascia marrone scuro in alto alla fine è di troppo, con l'indosso infatti la spalla scende e la manica risulta più lunga del previsto (capita quando la lavorazione tricot è particolarmente morbida)

Comunque... Inizio con 20 maglie per il polso (anche qualcuna in più se mi piace un polso largo), lavoro un bordo di 8 ferri a grana di riso marrone scuro, e poi (come per il davanti e dietro):
18 ferri col bouclé, 14 col marrone scuro, 18 ferri col bouclé, 14 ferri col marrone scuro, aumentando ai lati una maglia ogni 7 ferri (a partire dal 7° ferro).

Scaldacollo

La maglia sull'omino con una gonna dritta
Ho fatto questa maglia per rinnovare una vecchia gonna dritta di velluto.

Utilizzo i due gomitoli avanzati con il filato bouclé. Con i ferri 10 avvio 62 maglie (inizio dalla base dello scaldacollo). Lavoro un bordo di 4 ferri a legaccio e poi a maglia rasata; al 5° ferro calo una maglia ogni 10; poi calo ancora: al 15° ferro, una maglia ogni 9; al 25° ferro una maglia ogni 8; al 35° una maglia ogni 7 (non sono molto precisa, l'idea è quella di stringere progressivamente il tutto - ogni 10 ferri - per creare una sorta di collo alto per la maglia). Dal 38° ferro lavoro a legaccio per 4 ferri, e nel penultimo ferro aumento una maglia ai lati. Al 42° ferro (comunque al termine del 2° gomitolo) intreccio.

Confezione

Cucio le maniche al davanti e dietro, poi i lati; per lo scaldacollo: lo piego a metà (nel senso del lato più corto) e cucio insieme i due lati. Fisso tutti i fili sospesi (è la cosa più noiosa...) ed ho finito.

Note

Avvio

Con la lavorazione morbida è consigliabile avviare qualche maglia in più per poi calarla subito nei primi ferri (lavorando insieme le maglie di margine). Soprattutto per il polso e lo scaldacollo, così da evitare l'effetto avvio stretto.

Righe con il filato marrone scuro
I due capi sul manichino da sarta

Cappottino o maxi-cardigan tricot, più colletto di maglia