Giacca tipo plaid a uncinetto

Segue dal post Righe colorate con gli avanzi di lana; la procedura per fare la giacca.

Uncinetto

n. 3,5 (o adeguato ai filati)

Occorrente

850 gr di filati in lana o misto lana più o meno della stessa grossezza, da lavorare con l'uncinetto indicato. 6 bottoni anche spaiati (3 grandi per il davanti, 1 un po’ più piccolo per lo scollo e 2 piccoli per i risvolti dello scollo). (Taglia grande tipo XL).

Campione

10 x 10 cm a Punto ventagli alternato: 4 ventagli e 6 righe e un quarto (in media, dato che i vari filati non hanno esattamente lo stesso spessore). Tra parentesi quadre il numero di righe e ventagli della mia giacca (misure in nota); ulteriori info nel post Misure della giacca tipo plaid.

Rettangolo di base

La giacca crochet di linea dritta, sul tavolo

Lavoro la prima parte in un unico pezzo: un rettangolo (tutto dritto senza aumenti o cali) che ha per base la mia larghezza di davanti destro + dietro + davanti sinistro [tot 49 ventagli + maglie di avvio e chiusura] e per altezza la distanza tra il fondo della maglia e l’attacco dello scalfo manica [38 righe]. Arrivata al livello dello scalfo, procedo separatamente sulle tre parti (altrimenti non ho i “buchi” per le maniche): quindi divido davanti destro (= un quarto dei ventagli), dietro (= metà dei ventagli) e davanti sinistro (uguale all’altro davanti), e inizio i raglan.

Scalfi raglan

Dietro e metà davanti della giacca

Procedo calando di mezzo ventaglio per riga su entrambi i lati per il dietro, e ovviamente solo su un lato per i davanti, per un’altezza pari allo scalfo manica [11 righe] (sull’altro lato dei davanti c’è ovviamente lo scollo); se così facendo restano troppe maglie sulle spalle, invece di lavorare tutti i ventagli della base, ne lascio alcuni non lavorati [3 su entrambi i lati del dietro] a distanziare le tre parti (questi ventagli costituiscono il sotto della manica), e quindi parto a lavorare gli scalfi su questa base: [n° ventagli: 11 (davanti destro) + 3 (sottomanica) + 21 (dietro) + 3 (sottomanica) + 11 (davanti sinistro)] .

Diminuzioni degli scalfi (e scollo)

Dettaglio delle diminuzioni dei raglan

Per calare di mezzo ventaglio sui lati degli scalfi di diritto e rovescio e delle maniche, faccio così:a inizio riga spostandomi con delle maglie bassissime mi posiziono sull’ultima maglia del primo ventaglio, e lavoro 4 catenelle (= una maglia alta doppia), poi lavoro altre 4 maglie alte doppie per completare il ventaglio tra il primo ed il secondo ventaglio della base; a fine riga in modo speculare lavoro un ventaglio di 4 maglie alte doppie tra il penultimo e l’ultimo ventaglio di base, e concludo con una maglia alta doppia nella maglie successiva; giro il lavoro e ricomincio… (nb: naturalmente sui davanti calo per lo scalfo solo da un alto)

Scollo davanti

Scollo del davanti in lavorazione

Una o due righe [2 righe] prima del termine degli scalfi, faccio lo scollo sui davanti.

Dettaglio di metà scollo piegato all'esterno

Su entrambi i davanti lascio non lavorate le maglie [4 ventagli] verso il centro della giacca e lavoro i ventagli restanti riducendo la larghezza a ogni riga [3 ventagli sulla penultima riga, 2 sull’ultima]. Per semplificare o per avere uno scollo più stretto posso procedere diritta fino in cima, ottenendo uno scollo tipo barchetta, che comunque ripiegherò sui lati.

Maniche

Dettaglio dello scalfo manica in lavorazione
Lavoro in tondo la prima parte della manica (dal polso allo scalfo); poi lavoro i raglan a righe (non più in tondo) fissando i margini direttamente ai raglan di davanti e dietro

Le lavoro in tondo, così non ho i lati da cucire, e per avere una lavorazione simile al davanti e dietro, procedo a cerchi invertendo ogni volta la direzione della lavorazione (in modo da avere un giro diritto e uno “rovescio”). Quindi avvio un giro di catenelle chiuso ad anello con una maglia bassissima, e tanti ventagli quanti corrispondono alla misura del mio polso [10 ventagli]; poi proseguo iniziando ogni cerchio con un ventaglio (con 4 catenelle al posto della prima maglia alta + 4 maglie alte doppie nella maglia di chiusura del giro precedente) e chiudendolo con una maglia bassissima nella 4° delle catenelle iniziali.

Lavorazione dei raglan della manica

La larghezza della manica all’inizio dello scalfo è pari ad almeno il numero di righe dei raglan del davanti [11], più i ventagli del sottomanica [3] se li ho lasciati. Può essere anche un po’ più ampia [16 ventagli] ma senza esagerare… perché le maglie che avanzano [2 ventagli] si aggiungono al dietro e ai davanti ad aumentare la profondità dello scollo. Sottraggo il n° ventagli del polso, e ottengo il n° di aumenti [6] da distribuire sulla manica prima dell’inizio dello scalfo [su 28 righe] a distanza più o meno regolare. Eseguo gli aumenti alternativamente a destra o a sinistra della chiusura dei giri (che costituisce il lato inferiore della manica), quindi all’inizio del giro lavoro un mezzo ventaglio in più (2 o 3 maglie) a fine giro (puntando l’uncinetto a metà dell’ultimo ventaglio di base) e poi al giro seguente completo il nuovo ventaglio (5 maglie). L’aumento successivo lo faccio invece all’inizio della riga (puntando l’uncinetto a metà del primo ventaglio di base).

Scollo davanti e manica raglan

Arrivata agli scalfi, procedo avanti e indietro, e non più in cerchio, e lascio fuori dalla lavorazione i [3] ventagli che corrispondono all’eventuale sottomanica (lascio tra questi il ventaglio di inizio e fine giro); calo come per i raglan del dietro, ma inizio le righe con 4 catenelle, e le termino con una maglia alta doppia. Poi cucio la manica ai davanti e al dietro (posiziono la manica con la riga di inizio giri della manica verso il basso e con i sottomanica che si corrispondono).Volendo mentre lavoro i raglan posso direttamente fissarli al davanti e al dietro, lavorando il primo e ultimo punto degli scalfi manica insieme al primo e all’ultimo punto degli scalfi dietro e davanti, riga per riga (come illustrato in dettaglio nel post Attaccare le maniche raglan)

Rifiniture

Dettaglio di rifinitura dello scollo
Rifinisco lo scollo con un bordo con diminuzioni sul dietro e sulle spalle

lavoro un bordino di due giri intorno allo scollo, iniziando da un lato del davanti con una maglia bassissima, una bassa, una mezza alta; procedo a maglia alta e termino in modo simmetrico sull'altro lato. Se voglio stringere lo scollo, distribuisco delle diminuzioni regolandomi a occhio (l’importante è che il lavoro non si arricci e non si tiri); nel mio caso ho dimezzato le maglie per due volte sullo scollo dietro e sulle spalle, chiudendo le maglie alte insieme a due a due. Poi ho chiuso anche un po’ lo scollo ai lati cucendo l’ultimo pezzettino (un ventaglio). Infine sul rovescio del lavoro fisso tutti i fili sospesi.

Bottoni

Dettaglio dei bottoni fissati sullo scollo

Li cucio con uno filato di colore a contrasto, così è facile staccarli se il caso. Dato che il punto è traforato, non ho fatto occhielli. Piego all’indietro i lembi dello scollo, faccio delle prove e poi cucio due bottoni ai lati per poterli fissare; poi fisso anche un bottone nel centro dello scollo, così se voglio posso chiuderlo. Questo bottone è nascosto sotto il risvolto del collo, quando è aperto, perciò cerco di attaccarlo senza far vedere il filo sul rovescio. Infine attacco i tre bottoni grandi cucendoli nella parte più spessa (cioè la base) del ventaglio: apro i due risvolti dello scollo e fisso il primo bottone poco sotto il punto in cui i davanti cominciano a piegarsi; poi a distanza regolare fisso gli altri due, cercando di mettere il terzo abbastanza in fondo per sostenere meglio il peso dei davanti.

Note

Filati

Ho usato un bel po’ di avanzi di filati più o meno dello stesso spessore (quelli molto sottili possono essere usati doppi), soprattutto in lana merino ma anche qualcuno in mohair; la quantità necessaria dipende ovviamente dalla taglia e dalla lunghezza (questa è davvero abbondante, quasi un cappottino).

Misure

Lunghezza 80 cm; larghezza 59 cm; ampiezza scollo 24 cm; profondità scollo 28 cm; spalla 2.5 cm; lunghezza manica dal polso alla spalla 60 cm; altezza scalfo 20 cm ca; larghezza polso 13 cm (Giacca misurata in piano). Altri dettagli in Misure della giacca tipo plaid